Vitra Campus


Vitra Campus
Per un designer che come me si occupa di arredi andare al Vitra Campus è una di quelle cose che non puoi non fare almeno una volta nella vita.
Vitra è indiscutibilmente l'azienda di riferimento mondiale per l'arredo di design, è nota in particolare per le riedizioni di alcuni pezzi di arredo che fanno parte della storia del design, ma ha saputo negli anni consolidare la sua leadership grazie a nuovi prodotti ben progettati, intelligenti, talvolta anche un po' furbetti, ma comunque ben ideati e ottimamente comunicati. Vitra è per la produzione di oggetti d'arredo un po' come Apple per i prodotti digitali o Ferrari per le automobili, un azienda e un marchio di grande autorevolezza e dal posizionamento ai vertici del mercato. Nonostante Vitra sia un colosso del mercato dell'arredo mondiale, l'azienda ama definirsi "a family business company for eighty years", ovvero una ditta a gestione familiare da 80 anni. Questa immagine aziendale viene rafforzata da un sapiente lavoro sulla comunicazione e da numerosi progetti di branding che rendono Vitra un caso esemplare non solo nel settore arredo, ma più in generale nell'industria manifatturiera mondiale contemporanea.  

L'attitudine al design dell'azienda è chiarissima sfogliando il catalogo prodotti, un mix perfetto di icone del design, proposte classiche, moderne, contemporanee, di qualche pezzo alla moda e di soluzioni per il contract e l'ufficio.

Ma il vero capolavoro di comunicazione e di branding Vitra lo esprime con Vitra Campus, la sua sede di Weil am Rhein, in Germania, a pochi passi dal confine svizzero e dalla città di Basilea. La sede è ubicata ai margini di una tipica, normalissima (e bruttina) zona industriale europea. Il suo essere ai confini dell'agglomerato industriale permette alla sede Vitra un apertura verso le campagne e le colline vicine, situazione magistralmente valorizzata dagli architetti che in varie fasi hanno collaborato allo sviluppo del Campus.  

Vitra Haus
La showroom Vitra è l'elemento più in vista del Campus ed è l'architettura che ti accoglie all'arrivo. E' affascinante nella sua complessa semplicità. Al piano superiore una vista magnifica sul paesaggio circostante e sugli stabilimenti Vitra, con un esposizione di prodotti temporanea, a tema. Nei piani inferiori si susseguono le varie linee prodotto dell'azienda e i diversi allestimenti dedicati alle differenti situazioni di interior, dalla casa all'ufficio, dalla ristorazione all'hotellerie. Al piano terra l'atelier dedicato ad uno dei prodotti di punta di Vitra, la Lounge Chair. L'atelier è completamente a vista, il tappezziere e il meccanico Vitra realizzano e assemblano le Lounge Chair davanti agli occhi dei fortunati futuri proprietari e davanti agli occhi dei visitatori incuriositi (e un po' invidiosi). Vitra Haus è dotata di un piccolo ristorante e di un chiosco all'aperto dove è possibile rilassarsi e sfogliare i cataloghi Vitra o i libri acquistati nello shop aziendale.

Vitra Design Museum
Con Vitra Haus, Vitra Design Museum è l'elemento che accoglie il visitatore al suo arrivo al Campus.Vitra Design Museum è sede di mostre temporanee non propriamente legate al design, ma dal respiro culturale più ampio ed eterogeneo, aprendo possibilità di contatto con la collettività su temi diversi. Questa apertura culturale ha fatto del Vitra Design Museum un polo di attrazione turistica e culturale alla portata di tutti, indipendentemente dall'interesse per il design. Il Design Museum risulta essere una sorta di grimaldello con il quale creare momenti di contatto tra la collettività e l'azienda, svincolandosi dal tema dell'arredo e del design.

Vitra Schaudepot
Il design depot Vitra è stato ultimato nel 2016 ed è il contenitore architettonico in cui vengono immagazzinati ed esposti i pezzi di design della collezione storica Vitra, composta da migliaia di sedie e di oggetti di arredo che hanno fatto la storia del design. In mostra sono esposte a turno delle selezioni provenienti dal deposito, che è comunque visibile al piano interrato grazie alle ampie vetrate che danno direttamente sugli ambienti di magazzino. Da Mackintosh a Stark, si ha la possibilità di vedere da vicino una quantità di pezzi originali che io mai avevo visto prima in un unico luogo. Nel periodo in cui ho visitato personalmente il museo era in corso anche una mostra personale su Dieter Rams. Lo spazio dedicato agli allestimenti temporanei è piuttosto limitato, ma pur sempre ben curato. Sicuramente il cuore dell'impianto espositivo è la collezione Vitra, mentre le mostre temporanee hanno un risalto e un efficacia minore.

Dal terrazzo di Vitra Haus e dalla torre dell'orologio (dalla quale si scende attraverso un divertentissimo scivolo), oltre che dalla passeggiata che circonda il Campus, si possono vedere gli edifici produttivi Vitra, tutti caratterizzati da architetture di prestigio. Gli investimenti di Vitra per realizzare una sede unica dal punto di vista architettonico e dal punto di vista culturale hanno permesso all'azienda di consolidare e accrescere il valore distintivo e il prestigio del marchio, oltre a creare un empatia unica con la collettività e con la clientela, che grazie al Vitra Campus può godere di una indimenticabile esperienza immersiva di corporate experience.


Il reportage fotografico della mia visita al Campus: Vitra Campus on Flickr, by abitudinicreative
Foto di apertura: Vitra.com   



0 commenti:

Posta un commento