Appunti di Workplace design: #6 Progettare il quotidiano


progettare
Il Workplace Design è un sistema progettuale complesso, non è un gioco a chi piazza più cyclette o biliardini in azienda. I concetti di ergonomia, prossemica, smart working e lavoro agile, coworking, workshop e co-design, i concetti di wellness in office e di gamification sono tutti assolutamente essenziali in un moderno progetto di Workplace Design, ma sono singoli ingredienti di una visione molto più ampia di azienda, sono solo una piccola parte di una ricetta che necessita di ingredienti freschi di stagione, di una buona cucina, e di uno chef preparato.
Per molte realtà aziendali la distinzione tra tempo professionale e tempo privato, tra immagine pubblica e immagine privata, tra relazioni lavorative e relazioni private, si sta facendo progressivamente sempre più liquida e difficilmente catalogabile. Lo spazio ufficio frequentato dal nativo digitale è e sarà sempre meno solido e sempre meno catalogabile. La sfida dei progettisti e dei produttori di arredo è di accogliere questa nuova generazione e di integrarla con le generazioni precedenti in un ambiente ufficio stimolante, uno spazio lavorativo che sia parte integrante del piacere di vivere quotidiano.

Si conclude con questo post la panoramica in 6 tappe che ha raccontato il mio modo di interpretare un progetto di workplace.

Indice dello speciale Workplace design:

#1 Progettare Relazioni
#2 Progettare l'ambiente ufficio
#3 Progettare i processi aziendali
#4 Progettare gli spazi
#5 Progetto esecutivo
#6 Progettare il quotidiano



Per maggiori informazioni o consulenze: abitudini@gmail.com


0 commenti:

Posta un commento