Innovazione: Riprogettare la Piccola e Media Impresa


Da molti anni sento nominare da colleghi artigiani e piccoli imprenditori la parola "Innovazione" con superficialità, frequentemente abbinata alla parola "Tradizione". Io per primo ho utilizzato abbondantemente l'abbinamento "Tradizione e Innovazione" nella comunicazione della mia azienda, perché tutto sommato era un modo semplice di riassumere il tuo essere artigiano attento al mercato e alla tecnologia. Poi arriva la crisi nel tuo settore, e poi quella ancora più pesante a livello internazionale, e ti rendi conto che due parole semplici e carine come "Tradizione e Innovazione" pronunciate con ingenua insistenza non bastano più. In questi anni ho conosciuto molti piccoli imprenditori, molti artigiani, molti professionisti e molti freelance lamentarsi della crisi, lamentarsi delle banche, lamentarsi della politica, lamentarsi di qualsiasi cosa. Certamente i motivi per lamentarsi ci sono tutti, ma lamentarsi non basta, soprattutto non serve a nulla. Ne ho conosciuti molti altri che pur lamentandosi (poco) hanno reagito e hanno risposto alla crisi con il lavoro (molto) e con intelligenza. La crisi si combatte mettendo in discussione tutto quanto ogni giorno, guardandosi dentro con sincerità, guardandosi attorno con curiosità, organizzando le proprie idee e le proprie risorse con metodo, immaginando degli obiettivi da raggiungere. Questi ultimi anni sono stati segnati dalla crisi ma anche dalla tecnologia e dalla socialità, siamo stati appesantiti da preoccupazioni e difficoltà ma anche liberati e stimolati nella libertà di espressione, informazione e comunicazione. Ho deciso di circondarmi il più possibile di colleghi e collaboratori positivi, propositivi, e soprattutto più bravi di me. Ho deciso di analizzare con sincerità la mia azienda e me stesso, ho guardato i miei fornitori e clienti con curiosità, ho aperto le porte della mia azienda a collaboratori capaci, ho riprogettato la mia idea di azienda e ho proiettato nel futuro le mie ambizioni, senza nascondere i punti deboli dell'azienda e le mie paure. E' stato un percorso lungo e impegnativo, un percorso che ha dato risultati tangibili, che ci ha fatto reagire alla crisi, che mi ha fatto crescere come professionista e come imprenditore, che ha premiato con un riconoscimento europeo il duro lavoro svolto. Questi risultati sono alla portata di tutti i piccoli imprenditori e artigiani, il segreto è investire tempo ed energie nella consapevolezza, nella ricerca, nella visione del futuro. Innovazione incrementale, design e strategia sono gli strumenti che possono restituire competitività alle PMI e alle imprese artigiane. E' giunto il momento di cambiare, è giunto il tempo di reagire.

La pagina dedicata al nostro design workshop: designforyou workshop

Immagine: milano design week



0 commenti:

Posta un commento