Storia del Design: Eileen Gray


Eileen Gray
Nella storia dell'Architettura e del Design ci sono Scuole di pensiero come International style e Bauhaus oppure personaggi come Le Corbusier e Mies Van Der Rohe che godono di ottima fama non solo tra gli esperti, ma anche tra un pubblico molto più vasto e non specializzato. C'è una figura poco conosciuta nella storia del design che ha fascino e creatività da vendere: Eileen Gray. Prima di tutto non è banale sottolineare che Eileen Gray è una donna che si misura in un mondo, quello della progettazione e della produzione industriale di inizio novecento, quasi totalmente di segno maschile. In secondo luogo alcuni approcci creativi, culturali, progettuali e stilistici di Eileen Gray sono il frutto di una contaminazione culturale e di una dialettica costruttiva e propositiva tra colleghi progettisti che deve farci riflettere, immersi come siamo nel nostro quotidiano che risulta spesso essere un discutibile decadente red carpet di archistar. Qualche settimana fa ero a Parigi, al Centre Pompidou, per farmi affascinare dagli oggetti e dai progetti che ci ha lasciato questa donna d'altri tempi, che con la sua eredità ha ancora tanto da insegnare a noi progettisti e produttori del terzo millennio.

0 commenti:

Posta un commento