Brainstorming che passione


In questi giorni mi è capitato di aiutare un'amica a intrufolarsi nel mondo della creatività. Le metodologie di lavoro creativo sono molteplici, direi tutte egualmente valide. In effetti sono la testa, la cultura, l'elasticità e l'attitudine delle persone a darne maggiore o minore efficacia. Di sicuro un passaggio obbligato per ogni progetto creativo che si rispetti è quello del brainstorming. Lo strumento del brainstorming è importante perché stimola il pensiero laterale, stimola connessioni, stimola contaminazioni. Certamente è uno strumento dispersivo, che non tutti si possono permettere. Necessita di tempo per lo svolgimento e di molta attenzione nella sintesi dei risultati. Io stesso trascuro questo prezioso strumento, fino quasi a dimenticarlo, distratto dal peso della quotidianità... Ogni tanto vale la pena ricordarsi di quanto sia bello fare brainstorming e dedicarci del tempo, anche solo per tenere le sinapsi allenate, indipendentemente dalle necessità di progetto. Nella micro impresa si fa soprattutto innovazione incrementale e uno strumento come quello del brainstorming appare talvolta superfluo se non addirittura eccessivo. Forse è vero, restano le impareggiabili qualità di apertura mentale che regala, fosse anche per puro spirito di passione nei confronti della creatività. Non tutto deve essere per forza utile e finalizzato alla concretezza, si può anche vaneggiare inutilmente per un po', prima di rimettere i piedi per terra e continuare a lavorare a preventivi e distinte base.


0 commenti:

Posta un commento