Architettura e poesia


Non sono mai stato particolarmente bravo in storia al liceo. Tuttora la mia grande curiosità per l'arte, la fotografia, l'architettura, spesso è accompagnata da una malcelata dose di superficialità nella conoscenza della loro storia. Ho scoperto Oscar Niemeyer circa un anno fa, rapito dalle sue parole nel docufilm Urbanized di Gary Hustwit. Erano le parole stentate di un architetto che aveva superato il secolo di vita, parole che trasmettevano passione, energia intellettuale. Ho scoperto che mi piaceva il suo segno architettonico, ho scoperto che mi piaceva il tratto infantile dei suoi schizzi. Architettura concepita come arte, passione, semplicità, invenzione, bellezza, sorpresa, responsabilità, sogno, poesia...


0 commenti:

Posta un commento