Microsoft Surface: Netlet o Tabbook?


La presentazione è fresca fresca, le mie impressioni sono molto istintive e poco circostanziate, inoltre non sono un esperto di informatica, sono solamente un utilizzatore attento di tecnologia, oltre che un designer. Premetto che non sono un utente Apple, semplicemente perché il mio lavoro, il mio tempo libero, le mie abitudini non ne contemplano la necessità. Io sono il più possibile fedele ad Asus nei computer e a Samsung nella telefonia, ma penso fermamente che Apple sia sempre la prima scelta per chi vuole alta affidabilità, alte prestazioni, design al top... inoltre la mia ammirazione per il lavoro di Jonathan Ive è altissima. Dopo questa (dovuta) premessa, vi dico cosa penso dell'operazione Surface di Microsoft, lasciando in sospeso il giudizio sulle capacità hardware e software, parlando di design strategy. Surface nasce ovviamente come follower di iPad, ma non dimentichiamolo, anche dalla carneficina dei tablet che lo hanno per primi inseguito. Ho letto i commenti di molti "puristi" Apple, giudicano quasi unanimemente l'operazione Surface come una via di mezzo tra Netbook e tablet destinata ad avere poco successo. Io sono d'accordo solo in parte con questo giudizio. La mia opinione è che Surface comunque intercetta un posizionamento non ancora soddisfatto dal mercato, ovvero l'utente netbook che aspira a maggiore portabilità e l'utente iPad che necessita di maggiore operatività. Una sorta di Netlet... o Tabbook??? Anche iPad ha l'accessorio tastiera, è vero, ma iPad nasce innanzitutto come strumento di connessione alla rete. Ci sono utenti home che hanno il netbook per navigare sul divano, sul letto, per scriverci la tesina di scuola o la lettera all'amministratore del condominio, che se lo portano in vacanza nell'appartamento al mare e che non hanno dimestichezza con l'interazione touch della tastiera. A questi utenti manca l'esperienza della portabilità mobile, che Surface può soddisfare. Ci sono poi utenti business che hanno iPad non perché ne abbracciano la filosofia o perché fa tanto status simbol, semplicemente hanno necessità di connessione continua, necessità di accesso ad informazioni, necessità di condivisione dei contenuti, necessità di peso contenuto e facilità di interazione. A questi utenti manca la possibilità di integrare in un unico strumento anche una postazione di lavoro più completa. Grazie a questa sua essenza ibrida, a mio modo di vedere, Surface potrebbe trovare uno spazio interessante nel mercato, canibalizzando senza dubbio i tablet non iPad e aggredendo sensibilmente il mercato dei Netbook. Apple certamente non si deve preoccupare troppo dell'uscita di Surface, gli altri produttori di Tablet e i produttori di Netbook invece si... Questi ultimi sono anche i partner storici del sistema operativo Windows per pc. A qualcuno, in queste ore, stanno sicuramente girando le scatole...





0 commenti:

Posta un commento