Brand Design e Personal Branding


Come costruire la nostra immagine online e offline? Come rendere noi stessi un brand? Come aumentare e consolidare la percezione delle nostre competenze o brand reputation? La discussione evidenzia prima di tutto alcune parole chiave: specializzazione, condivisione, contenuti, rete. La competenza specifica in un campo settoriale consente di far uscire dal rumore di fondo la nostra voce, la condivisione del sapere aumenta il numero di orecchie disposte ad ascoltarla, la qualità dei contenuti aumenta l'autorevolezza della nostra voce, la gestione accurata della rete ne consente l'amplificazione. Un progetto di personal branding ha quindi l'obiettivo di far percepire la nostra competenza alla rete, influenzandone l'opinione. Che si utilizzino strumenti "analogici" come laboratori e seminari oppure "digitali" come blog e twitter, un buon progetto di personal branding  trasforma noi stessi in una marca. Internet è uno strumento indispensabile per raggiungere l'obiettivo velocemente e per poter quantificare numericamente i risultati raggiunti. Come tutte le marche anche noi abbiamo bisogno di una Corporate Identity, di una vision, di una mission. Il personal branding è inoltre soggetto alle stesse regole fondamentali del Brand Design classico, ovvero in primo luogo identità e coerenza. Questi due valori fondamentali devono essere gestiti e monitorati continuamente, con progetti tattici per il mantenimento dei risultati ottenuti e progetti strategici per l'implementazione degli stessi.

- Raymond Loewy Foundation


0 commenti:

Posta un commento