Milano Design week 2012: Nendo, Back2Black


Passata l'ubriacatura da Milano Design Week, sedimentata la valanga di informazioni e immagini provenienti dal Salone e dal Fuorisalone, è arrivato il momento di ragionare a mente fredda su quanto di concreto questa bufera creativa e markettara ci ha lasciato. Nella mia mente risiede un solo nome: Nendo. Oki Sato, aka Nendo, è il protagonista indiscusso della settimana del design milanese duemiladodici. Conquista con la sua semplicità non banale, con la purezza dei bianchi e con la raffinatezza dei neri. Oki Sato, trentacinquenne design star giapponese, canadese di nascita, di formazione milanese, è l'emblema del designer glocale. Lontano dall'inconsistenza del design artistoide di firma, Nendo si sporca le mani, eccome, e alle platee gaudenti preferisce il lavoro. Macrocosmo e microcosmo, luogo e non luogo, poesia e sostanza, mente e braccia. E' il design che mi piace.