DESIGN: Scatti virtuosi, e virtuali...


Corse affannose per concludere prototipi, allestimenti faraonici per ambientare i prodotti, discussioni roventi su luci, ombre e inquadrature, squadre di tecnici e furgoni che vanno e vengono all'impazzata. Questa è più o meno l'aria che si respira durante la realizzazione degli scatti per un nuovo catalogo di arredamento. Grazie alle sostanziose novità in ambito CAD e Rendering, la qualità delle immagini digitali si avvicina sempre più a quella della fotografia. Si diffonde sempre di più quindi l'utilizzo della Virtual Photography, annientando tutte le difficoltà di un set fotografico tradizionale. Uno strumento importantissimo per ottimizzare le risorse e velocizzare la capacità di inserimento nel mercato dei prodotti. Resta però un dettaglio: la realtà virtuale non avrà mai il calore della fotografia. E come si sa, God is in the details, come diceva il buon Mies Van Der Rohe... (Immagine: Archiportale.com)

0 commenti:

Posta un commento