DESIGN: Buon compleanno Panton Chair


Tutto era iniziato negli anni ’60 presso la stessa Vitra, allorchéVerner Panton mostrò a Willi e Rolf Fehlbaum un modello di sedia realizzato con il processo di stampa per imbottitura. Entrambi erano affascinati dal progetto e volevano passare alla produzione in serie. Nel 1967 la sedia andò quindi in produzione. I primi modelli realizzati erano in poliestere rinforzato con fibroresina, subito seguiti dalla versione in poliuretano espanso (Baydur) e da una successiva versione in Luran S stampato ad iniezione (ASA). Successivamente fu però accertato che questo materiale con il tempo si deteriorava ed poteva essere soggetto a rottura. Per questo motivo verso la fine degli anni ‘70 Vitra ne cessò la produzione. Tuttavia, su iniziativa di Verner Panton negli anni ‘80 la produzione riprese grazie al costoso, ma affidabile procedimento di stampa con schiuma poliuretanica, utilizzato ancor oggi. Per i veri estimatori di questa versione della sedia, il modello in questione è ancora oggi noto sotto il nome di Panton Chair Classic. La tecnologia della lavorazione delle materie plastiche nel frattempo si è affinata, al punto che oggi Panton Chair viene nuovamente prodotta con il procedimento di stampa a iniezione con polipropilene completamente riciclabile. Questo nuovo passaggio alla tecnica di stampa a iniezione consente di realizzare la seduta in versione più economica, dando la possibilità ad una parte di pubblico ancora più ampia di accedere a questo classico del design. (Fonte: Archiportale.com)

0 commenti:

Posta un commento