BOOK CLASSICS: La caffettiera del masochista


Per tutti quelli che adorano leggere un buon libro sotto l'ombrellone, propongo un super classico del design, leggero e godibile, semplice e destinato a tutti, da prestare al vicino di sdraio, facendo bella figura. Un saggio divertende sulla psicopatologia degli oggetti quotidiani, come recita il sottotitolo del libro di Donald Norman. Gli esempi in certi casi sono datati, come ad esempio sul videoregistratore o la macchina da scrivere, ma resta davvero una lettura interessante e divertente. La presentazione del libro recita: A chi non à mai capitato di spingere una porta invece di tirarla o di rinunciare a lavarsi le mani perché non riesce ad azionare il rubinetto? In questi casi la sensazione di incapacità personale è molto forte: eppure, sostiene Norman, la colpa non è dell'utente, bensì di chi ha progettato questi oggetti d'uso comune senza considerare le normali attività mentali la cui conoscenza è essenziale per la progettazione di un ambiente ben organizzato e rispondente alle esigenze della mente. L'autore nel corso del libro passa in rassegna un gran numero di oggetti, accompagnando l'analisi del design con aneddoti e analizzando atti mancati, errori piccoli e grandi, incidenti, dimostrando che il responsabile è il design che induce ad errore. In libreria o su IBS.it

0 commenti:

Posta un commento